Inquinamento atmosferico italiano: sfruttiamo meglio gli incentivi di conto termico.

By 21 Gennaio 2020Informazioni

Vogliamo unirci alla voce dell’AIEL che negli ultimi giorni ha cercato di fare chiarezza nel tanto dibattuto problema dell’inquinamento atmosferico italiano.

E’ vero che in numerosissime città il livello di polveri sottili è ormai elevatissimo, soprattutto in quelle grandi, come ad esempio Roma.

Il riscaldamento a biomassa legnosa, assieme all’uso eccessivo dell’automobile, è stato accusato di essere una delle cause principali di tale problema.

Eppure, come riportato da AIEL, l’ultimo Rapporto Statistico GSE attesta che negli ultimi sei anni non vi è stato un aumento del consumo di legna e pellet.

Perciò, non si può spiegare l’aumentato inquinamento con un incremento dell’uso di stufe e caminetti.

Neanche i generatori a legna e pellet sono accusabili, perché, sia a livello regionale che nazionale, il loro uso si è addirittura ridotto.

A dirla tutta, la quota di emissioni imputabili alla combustione di biomasse legnose in Italia non è proprio aumentata.

Lo dimostrano diverse ricerche di Arpa Lombardia e Arpa Veneto.

Ciò è stato possibile grazie al così detto “turnover tecnologico“, cioè la sostituzione di apparecchi ed impianti obsoleti con nuovi strumenti più performanti.

Il problema forse risiede nel fatto che in molte aree del paese ancora non ci si impegna a sufficienza a sostituire l’impiantistica di vecchia concezione.

Eppure, superare le barriere economiche, le quali sono il principale ostacolo a questa sostituzione, potrebbe essere semplice sfruttando il già esistente incentivo di conto termico.

Bisogna decisamente migliorare l’informazione relativamente a questi temi, abbandonando i sensazionalismi, così da far conoscere realmente alle persone le soluzioni già esistenti, che sono attuabili. Alcuni le hanno già sfruttate con ottimi risultati per l’ambiente.

Il conto termico che finanzia la rottamazione è infatti utilizzato solo per il 30%. Questo è un dato rilevante che fa comprendere quanto ancora c’è da fare per far conoscere questa soluzione a chi desidera cambiare il proprio impianto ma crede di non avere le possibilità economiche per farlo.

Anche noi di Risparmio Energetico ci impegniamo ogni giorno per far conoscere le soluzioni di conto termico ai nostri clienti presenti e futuri. E lo faremo ancora di più per difendere questo splendido pianeta.


Vuoi saperne di più?

Contattaci! 

Troveremo la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Leave a Reply